Ai sensi dell’art. 11 dello Statuto, il Consiglio di Gestione ha il potere di compiere tutti gli atti necessari per l’attuazione degli scopi dell’Organismo, definendo in via preventiva i programmi annuali da attuare in ciascun esercizio.

Al Consiglio di Gestione compete, in particolare, il potere di:

  • 1. deliberare le proposte di modifica dello Statuto e del Regolamento Interno da sottoporre all’approvazione del Ministro dell’Economia e delle Finanze;
  • 2. approvare le disposizioni integrative ed attuative del Regolamento Interno, le circolari, i pareri e le altre disposizioni dell’Organismo aventi rilevanza esterna;
  • 3. determinare i contributi e le altre somme dovute dai soggetti iscritti nell’elenco dei confidi e da coloro che presentano istanza di iscrizione;
  • 4. determinare i contributi dovuti annualmente dagli Enti Sostenitori;
  • 5. predisporre ed approvare il bilancio consuntivo ed il rendiconto finanziario della gestione;
  • 6. adottare i provvedimenti che la legge riserva all’Organismo in materia di tenuta dell’elenco dei confidi, di vigilanza informativa ed ispettiva dei confidi e di irrogazione delle sanzioni a carico dei confidi;
  • 7. nominare il Direttore Generale, determinandone le attribuzioni ed il compenso;
  • 8. approvare il piano annuale delle attività di controllo sugli iscritti all’elenco.

Il Consiglio di Gestione è composto da cinque componenti che restano in carica sino all’approvazione del bilancio relativo al secondo esercizio successivo a quello in corso alla data della loro nomina e sono rieleggibili per non più di due ulteriori mandati consecutivi.

Tutti i componenti del Consiglio di Gestione devono possedere i requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza previsti dalla normativa emanata ai sensi dell’articolo 112- bis, comma 8, lettera b), d. lgs. 1 settembre 1993 n. 385 e successive integrazioni e modificazioni.

Il Consiglio di Gestione è composto da:

Prof. Mario Comana, Presidente

Nato nel 1957, è laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Bergamo.

È Professore Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari all’Università LUISS Guido Carli di Roma dal 1998 e docente al Master di Diritto Penale dell’Economia della LUISS Business School, dove coordina anche l’area intermediari finanziari.

Dal 1989 al 1992 è stato professore a contratto all’Università Bocconi e, dopo un periodo di ricerca e specializzazione alla Harvard University, è stato professore associato all’Università di Bergamo dal 1992 al 1998. È stato, inoltre, visiting professor all’Universidad Internacional de La Plata (Argentina) e all’Universidad de La Havana (Cuba).

È consulente scientifico dell’Associazione fra le Banche Private e dell’Acri e presidente del Consiglio di Amministrazione di MPS Capital Services. Dal 1997 è stato presidente o consigliere d’amministrazione di numerosi istituti finanziari e di aziende.

È fondatore e partner di Simmetrix Srl.

Dott. Paolo Carini, Consigliere

Nato nel 1968, è laureato in Economia e Commercio presso la LUISS di Roma.

E’ iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma dal 1994 e a quello dei Revisori Ufficiali dei Conti dal 2003.

Ha oltre 30 anni di esperienza nel settore assicurativo, bancario e finanziario, dove ha ricoperto cariche direzionali in primari player del settore quali Sara Assicurazioni e Arthur Andersen. Possiede una profonda conoscenza dei sistemi finanziari e dei modelli di governance, di controllo e delle reti distributive in ambito creditizio e assicurativo. E’ stato docente presso la Luiss Business School e coordinatore della sezione Confidi.

Prof. Avv. Giustino Di Cecco, Consigliere

Nato nel 1970, è laureato cum laude in Giurisprudenza ed in Economia.

E’ avvocato Cassazionista e revisore contabile.

E’ stato professore associato di Diritto commerciale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento dal 2003 al 2008 e ricopre lo stesso incarico presso la Facoltà di Economia “F. Caffè” dell’Università di Roma Tre dal 30 dicembre 2008.

E’ consigliere di Amministrazione e Componente del Collegio Sindacale di diverse società, anche su nomina del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

E’ commissario liquidatore di banche ed intermediari finanziari su nomina di Banca d’Italia.

E’ iscritto all’Albo degli Amministratori Giudiziari presso il Ministero della Giustizia – Sezione Esperti in Gestione Aziendale (n. di iscrizione 1957).

Dott. Gianmarco Paglietti, Consigliere

Nato nel 1968, è laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Torino. Ha conseguito il Diploma in Alti Studi Europei presso il Collegio Europeo di Parma, specializzandosi in diritto, economia e politiche dell’Unione europea.

Ha dapprima svolto un’attività di consulenza per Associazioni ed Enti pubblici finalizzata a promuovere l’internazionalizzazione del tessuto produttivo e la diffusione di nuovi strumenti di finanziamento per le imprese. Dal 2003 ha cominciato a occuparsi di confidi, realizzando ricerche e predisponendo percorsi di formazione per i loro dipendenti.

Dal 2008 al 2016 ha coordinato l’ufficio studi del Consorzio camerale per il credito e la finanza, dove ha continuato a occuparsi del sistema delle garanzie, sviluppando al contempo progetti di accompagnamento delle imprese sui nuovi mercati dei capitali.

Libero professionista dal 2016, collabora con Innexta, società in house del sistema camerale, dove è responsabile dei progetti speciali dedicati al Fintech e alla finanza alternativa.

Avv. Salvatore Vescina, Consigliere

Nato nel 1968, è laureato cum laude in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bari. Ha conseguito il Diploma in Alti Studi Europei presso il Collegio Europeo di Parma, specializzandosi in diritto, economia e politiche dell’Unione europea.

Ha dapprima avviato, per imprese ed Enti pubblici, un’attività di contenuto consulenziale focalizzata sugli incentivi europei per la finanza d’impresa, confrontandosi anche con i confidi.

Dal 2002 al 2016 ha operato come civil servant nel solo contesto istituzionale: prima al Ministero dell’Economia e delle Finanze, poi al Ministero dello Sviluppo Economico, infine presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dal 2016 è senior advisor sugli strumenti di policy in forma di prestiti, garanzie e capitale di rischio presso l’Agenzia per la Coesione Territoriale. È autore di numerose pubblicazioni in tema di confidi, in particolare sull’accountability. È tra gli autori del rapporto annuale dell’Osservatorio sui Confidi di Torino Finanza.